Bono IacobusIl pellegrinaggio a Santiago de Compostela ha avuto una rilevanza importante nelle terre lusitane, la popolazione portoghese ha partecipato attivamente allo sviluppo del culto giacobeo.

Sin dal XII secolo i pellegrini partivano da centri abitati molto importanti del paese vicino come Lisbona , Coimbra, Porto o Braga. La motivazione fondamentale di questo pellegrinaggio era religiosa, ma questo flusso secolare di persone che riempivano i Cammini di Santiago hanno contribuito, inoltre, a creare tra il Portogallo e la Galizia profondi legami di scambio culturale, economico e di pensiero.

1º Giorno

Tui – Inizio

Casa Rectoral de Areas

Tui – Inizio

La Casa Rettorale di Areas si trova a pochi chilometri da Tui, città monumentale e Comune a cui appartiene. Costruita nell'anno 1832 e occupata fino a poco tempo fa dagli abati che passarono per questa parrocchia, attualmente è un agriturismo che, nonostante una curata ristrutturazione, conserva la sua architettura originale.

2º Giorno

Tui / Redondela – Tappa 1 (31.2 Km)

All'uscita della città ci imbatteremo nella chiesa romanica di San Salvador de Rebordáns (s. XI). Proseguendo verso Porriño contempleremo la cappella della Virxe do Camiño. Si scende verso il fiume San Simón dove troveremo A Ponte das Febres. Arriviamo alla Madalena e continuiamo verso Ribadelouro. Lasciamo a ovest Gándaras de Budiño. Attraversiamo Porriño e il suo centro strico e camminiamo verso Mos. Lì inizieremo la salita per la Rua dos Cabaleiros dove alla fine potremo ammirare una preziosa croce del XVIII secolo. La rotta passa davanti alla pietra miliare romana di Vilar de Infesta e attraversiamo l'altopiano di Chan das Pipas. Seguiamo la strada romana e il percorso ritorna ancora alla N-550, entrando a Redondela all'altezza del convento di Vilavella.

Pazo Torres de Agrelo

Redondela / Tappa 1

Torres de Agrelo è un nobile insieme di architettura storica il cui origine si rimonta al 1750.

Piazzato in un paraggio in vista dell'Estuario di Vigo e l'Isola di San Simón, questo palazzo si trova in mezzo di un giardino di ottanta mille metri quadri, con moltitudine di zone paesaggistiche e specie arboree uniche in Galizia.

Fu convento di francescani, ospedale militare nella I Guerra Mondiale e rifugio durante la Guerra Civile, si conservano ancora vestigia delle gallerie sotterranee che collegavano le diverse costruzioni dell’insieme.

3º Giorno

Redondela / Pontevedra (Ponte do Burgo) – Tappa 2 (20.4 Km)

Dopo aver attraversato il ponte della ferrovia il cammino entra in un bosco. Scende in direzione di Setefontes per attraversare Arcade, località famosa per le ostriche, e prosegue per Ponte de San Paio sul fiume Verdugo. Il percorso attraversa Ponte Sampaio, salendo per strette viuzze.

 

Dopo di che entriamo a Canicouva, proseguiamo lasciando da un lato la croce di Cacheiro e i resti di un'antica posta. Si attraversano vari paesi fino ad arrivare a Pontevedra per la Avenida Conde de Bugallal. Una volta nella città, può visitarsi il santuario della Vergine Pellegrina, punto di riferimento per le devozioni dei pellegrini. La tappa si darà per conclusa attraversando il fiume Lérez per Ponte do Burgo.

 

Casal de Folgueiras

Meis / Tappa 2

Casale di Folgueiras appartiene alla famiglia dal 1680 e offre al viaggiatore la tranquillità e il relax in impianti che dispongono di giardino, orto e un bosco privato.

 

Ubicato al centro delle Rías Baixas , questa casa praticamente non è cambiata da quando fu costruita nel XVIII secolo, offre ai viaggiatori tutte le comodità oggi richieste in un habitat eternamente rurale.

 

4º Giorno

Pontevedra (Ponte do Burgo) / Caldas de Reis – Tappa 3 (20.7 Km)

Il cammino abbandona Pontevedra per la rúa da Santiña. La ferrovia scorre parallela al cammino fino alla località di Pontecabras, proseguendo verso nord fino alla chiesa rettorale di Santa María de Alba. Passata la cappella di San Caetano, ci aspettano i profondi boschi di Reiriz e Lombo da Maceira. Da San Mauro il percorso ci porta alla località di Ponte Balbón, adornata con due interessanti croci, una a fianco della casa di Amonisa. Sul fusto dell'altro, Santiago Peregrino indica il cammino da seguire. Da Ponte Balbón alla cappella di Santa Lucía, ad Amenal. Tibo, con fontana, croce e lavatoio precede Caldas de Reis.

Torre do Río

Caldas de Reis / Tappa 3

"Torre do Río" nacque sulle rovine di un complesso tessile del XVIII secolo.

Situato sul fiume Umia in una zona dichiarata di interesse paesaggistico per la sua straordinaria bellezza, questa casa si trova a poco più di un chilometro dal centro della località termale di Caldas de Reis.

5º Giorno

Caldas de Reis / Padrón – Tappa 4 (18.6 Km)

Si lascia Caldas de Reis e si entra in Val do río Bermaña, circondato da boschi secolari. A un lato, la chiesa romanica di Santa María de Bemil. Si inizia una lieve salita per arrivare a Santa Mariña de Carracedo, struttura composta dalla chiesa, dalla casa rettorale e granaio. Proseguiamo per le località di Casal de Irixo e O Pino entriamo in dei boschi attraverso il monte Albor. All'altezza del mulino di Solleiro si gira fino ad arrivare a San Miguel de Valga. Si arriva alla località di Infesta, a Pontecesures. Seguendo la rúa dos Coengos passiamo la chiesa di San Xulián de Requeixo dirigendoci a ponte de Cesures, opera di origine romana. Dopo aver attraversato il ponte il tragitto continua fino a Padrón, seguendo un tracciato parallelo alla N-550.

A Casa da Meixida // Casa de Marcelo (soggetto a disponibilità)

Padrón / Tappa 4

A Casa da Meixida è un hotel rustico che era una vecchia casa contadina del XIX secolo e che è stata completamente ricostruita e restaurata, conservando intatta la sua struttura originale. Mantiene il sapore di un edificio rustico, con la robustezza dei muri e il calore apportato dai materiali nobili come il legno e la pietra.

 

Casa Marcelo, casa contadina del 1898, restaurata e adattata nel 1993, conserva l'architettura che caratterizza questo tipo di case. Si trova nella tranquilla e pittoresca valle del fiume Ulla, famoso per la pesca della lampreda e vicino a Herbón, mondialmente conosciuto per la coltivazione dei peperoncini di Padrón.

 

6º Giorno

Padrón / Santiago de Compostela - Tappa 5 (23.9 km)

Il viaggiatore si lascia alle spalle il centro storico di Padrón per dirigersi a Iria Flavia e da lì, Al santuario de A Escravitude. Immediatamente appare la Chiesa di Santa María de Cruces, dopo un tratto di bosco e aver attraversato la ferrovia, nella pittoresca località di Angueira de Suso. Si prosegue verso rúa de Francos, con una bellissima croce gotica. Una deviazione ci porta alle rovine di Castro Lupario, nome che ricorda le proprietà della Regina Lupa. Si attraversano una serie di centri urbani sempre più abitati. Si attraversa Milladoiro in direzione Agro dos Monteiros. Il vecchio cammino medievale passa vicino alle rovine del castello arcivescovile di Rocha Vella. Si arriva al quartiere di Choupana, vicino alla cappella di Santa Marta. Entriamo nel centro storico di Compostela per Porta Faxeira, una delle sette porte che consentono di attraversare le mura della città, oggi scomparse, e finalmente entriamo nella Cattedrale dalla facciata romanica di Praterias.

Perfil

Prezzo

La rotta è di 115 chilometri che con l'Abbonamento Iacobus si completa in 7 giorni. Alla fine di ogni tappa il viaggiatore è atteso da un'automobile e portato ad un vicino agriturismo in cui potrà pernottare, dopo una meritata cena casereccia preparata con prodotti della zona.

La mattina seguente, dopo una buona colazione, il viaggiatore sarà portato nuovamente in automobile all'inizio delle tappa successiva.

Servizi facoltativi:

  • Picnic per la tappa del giorno.
  • Trasporto in taxi del bagaglio.

Prezzo con cena e prima colazione compresi:

  • 1 Persona (camera singola) 495 € (IVA inclusa)
  • 2 Personas (camera doppia) 740 € (IVA inclusa)

L'ABBONAMENTO IACOBUS può essere acquistato durante tutto l'anno tranne in agosto e la Settimana di Pasqua, individuale, in coppia o per gruppi.
Per ulteriori informazioni riguardanti l'ABBONAMENTO IACOBUS si può telefonare al (+34) 902 200 432 o inviare una e-mail a: cir.turgalicia@xunta.es
Con l'ABBONAMENTO IACOBUS dovrai soltanto camminare e sentire, perché il riposo è garantito.

(*) La vendita si effettua tramite agenzie di viaggio legalmente autorizzate.

Come arrivare a Tui

  • Trasferimento Santiago – Pontevedra e Pontevedra - Tui in autobus con una frequenza da lunedì a venerdì.
  • Orario Santiago – Pontevedra: Partenze frequenti circa ogni ora (consultare web)
  • Orario Pontevedra – Tui: Da lunedì a venerdì: 09:00 - 12:00 - 19:00
  • Compagnia di autobus: MONBUS – Tel.: +34 902 292 900 -Web: www.monbus.es
  • Stazione di Autobus di Santiago: C/ San Caetano, s/n – Tel: +34 981 542 416 - Web: www.tussa.org
  • Stazione di autobus di Pontevedra: Avenida de la Estación, s/n - Tel.: +34 986 852 408 – Web. www.autobusespontevedra.com
  • Opzione: Trasferimento Santiago – Vigo e Vigo – Tui in treno con frequenza giornaliera e vario orari.
  • Orario Santiago – Vigo: Da lunedì a domenica: Consultare web (Durata di circa un'ora e mezza)
  • Orario Vigo – Tui: Da lunedì a domenica: 7:50 – 19:37 (Durata 45 minuti circa)
  • Compagnia ferroviaria: RENFE - Tel: +34 902 240 202 - Web. www.renfe.es
  • Stazione ferroviaria di Santiago: C/ Horreo - Tel: +34 981 591 859 - Web: www.adif.es
  • Stazione ferroviaria di Vigo: Plaza de la Estación, s/n - Tel: +34 986 269 403 - Web: www.adif.es

* L'informazione sui giorni operativi, orari e durata degli spostamenti è ORIENTATIVA e deve essere confermata dalla compagnia fornitrice del servizio.

Xunta de Galicia

© 2019 Turismo de Galicia | Tutti i diritti riservati
Avviso legale | Contacto | Accesibilidade

Galicia
Arriba