I comuni che fanno parte di questa geo-destinazione sono: A Arnoia, Amoeiro, Avión, Beade, Beariz, Boborás, Carballeda de Avia, Castrelo de Miño, Cenlle, Cortegada, Leiro, Maside, Melón, O Carballiño, O Irixo, Piñor, Pontedeva, Punxín, Ribadavia, San Amaro e San Cristovo de Cea.

Situata nel cuore della provincia di Orense, O Ribeiro è una terra dalle valli fertili e solcata da numerosi fiumi come il Miño, l'Arnoia o l'Avia.O Ribeiro è sinonimo di vino, e già nel Medioevo i monaci del monastero di San Clodio de Leiro lo facevano arrivare sulle tavole nobili di Spagna e Portogallo. Di fatto la D.O. Ribeiro è la più antica della Galizia e una delle prime ad essere riconosciute in Spagna.

E per gli amanti dell'arte, tutto un mondo da scoprire. Come l'itinerario del romanico; il Parco Archeologico di San Cibrao de Las, uno dei castro (insediamento fortificato di origine celtica) più grandi e spettacolari di tutta la Galizia, o il monastero cistercense di Oseira, considerato "L'Escorial galiziano" per la sua magnificenza.

Inoltre O Ribeiro è terra di centri benessere e acque termaliArnoia, Laias, Cortegada, Berán o Prexigueiro sono i luoghi perfetti per una gita rilassante. E non bisogna perdersi Ribadavia, famosa per la sua Giudecca, una delle più importanti della Spagna, e per le sue grandi feste. Nel vicino O Carballiño si celebra inoltre la "Festa do Polbo", in cui si rende omaggio a una delle prelibatezze della Galizia, il polipo.

Patrimonio

Osservando le opere lasciate dagli antenati, indubbiamente il centro storico di Ribadavia si distingue soprattutto per il suo quartiere ebraico, con la particolarità che a poca distanza si erge una chiesetta dei pochi preromanici che raggiunsero queste terre, San Xes de Francelos, visigotica. Ma tutto ciò ha una sana concorrenza in un edificio isolato come pochi e così ben restaurato da ricevere a suo tempo il premio Europa Nostra: il convento di Oseira, nel comune di Cea.

Lembra que pode haber recursos que non estean xeorreferenciados e, polo tanto, non os esteas visualizando.

Nella località di O Carballiño, nota per le acque minerali che sgorgano nei pressi del fiume Arenteiro, venne costruita, a metà del secolo scorso, la chiesa della Veracruz, opera dell'architetto Antonio Palacios. Dallo stile eclettico, è una delle sue grandi opere religiose e la più caratteristica della cittadina.

Spazi naturali

Per quanto riguarda i tesori naturali è da citare, a ragione, Pena Veidosa, oltre duemila ettari dichiarati Sito di importanza comunitaria, uno spazio agreste a nord-est del monastero di Oseira. Il monumento naturale di Pena Corneira si trova fra i comuni di Carballeda de Avia, Leiro e Avión, un grande "corno" di pietra di dieci metri di altezza accompagnato da un paesaggio di pietra.

Pode haver recursos que não estejam georreferenciados e, portanto, não os está a ver.

Sagre e gastronomia

Geo-destinazione ricca di feste. Come tutta la Galizia, del resto, ma in questo caso di gran peso. Ribadavia annovera l'Exposición e Exaltación do Viño do Ribeiro (esposizione del vino), la frequentatissima Festa do Polbo (festa del polpo), A Arnoia attira molti visitatori con la Festa do Pemento (festa del peperone) e a San Cristovo de Cea non si riesce a camminare durante la Festa de Exaltación do Pan de Cea (festa di un tipo di pane in cui, naturalmente, tutti i forni sono permanentemente segnalati). Nella Festa da Istoria, sempre a Ribadavia e dichiarata di interesse turistico nazionale, si rivive tutto il mondo ebraico, con tanto di bando, sfilata, scacchi viventi e matrimonio. E in ambito culturale, si deve tornare a Ribadavia, dove ogni anno ha luogo la Mostra Internazionale di Teatro.

È difficile trovare qualcuno che non conosce il toponimo che identifica la geo-destinazione, grazie al suo vino di O Ribeiro, con denominazione di origine e un'ottima fama da oltre quattro secoli. Il fiume Avia è l'arteria lungo la quale si organizza una parte del territorio, circondato da montagne agresti. Di fianco all'Avia e sulle pendici dei monti che lo delimitano. è dove si trova la maggior parte di vigne.

IN PRIMO PIANO: Pazos de Arenteiro y Festa do Polbo

Il pittoresco villaggio di Pazos de Arenteiro nel cuore di O Ribeiro costituisce un magnifico esempio dell'architettura popolare e palatina di questa zona della Galizia. Un attraente itinerario percorre la località partendo dai pressi della chiesa di San Salvador attraverso un sentiero segnalato che passa sul romantico ponte medievale del fiume Arenteiro, e che termina in una cascata nel Pozo de los Humos. La vegetazione autoctona di sponda e la vite si mescolano al paesaggio di pietra di questo appariscente centro.

Merita una menzione di rilievo in questa geo-destinazione il polpo di O Carballiño che ha dato origine alla celebrazione di una delle sagre più frequentate e caratteristiche della Galizia: la Festa do Polbo. Si celebra ogni seconda domenica di agosto nel parco comunale della cittadina e gode del privilegio di essere considerata dal 1969 festa di interesse turistico della Galizia.

Arriba