Nella Ría di Corcubión, un'ampia insenatura che da Finisterre si apre verso sud. Dal faro di Finisterre, di giorno si sente l'immensità dell'oceano, di notte la luce arriva fino a 65 km di distanza. Verso sud, la spiaggia di Carnota, la spiaggia infinita. Una riserva naturale di oltre 7 km di lunghezza e fino a 1 km di larghezza con la bassa marea, di sabbia fine e dorata.

Nella Ría di Corcubión il mondo sembra fatto da giganti.

Nelle vicinanze svetta il Monte Pindo, l'olimpo sacro dei Celti. Una montagna di 627 m di fianco al mare e la cui vetta è coronata da immense rocce, visibili da chilometri, con forme umane e animali. Alle sue pendici, a Ézaro, il fiume Xallas si getta direttamente nel mare con una cascata di 40 m di altezza, uno spettacolo unico in Europa.

Nel paese di Carnota, vi è l'hórreo più grande della Galizia, lungo 35 m (tipico granaio in pietra e legno su pilastri)!  È la Ría di Corcubión, terra di giganti.

Xunta de Galicia

© 2019 Turismo de Galicia | Tutti i diritti riservati
Avviso legale | Contacto | Accesibilidade

Galicia
Arriba