Giorno e notte, è sempre animata. È una città ideale per passeggiare e divertirsi, con spiagge in pieno centro e, sovrastato dalla Torre di Ercole, un vasto lungomare che la circonda quasi completamente.

Gli abitanti di La Coruña sono amanti del buon vivere, fate come loro. Sedetevi a un tavolino all'aperto di un bar nella piazza di María Pita e scoprite la sua appassionante storia. O passeggiate per il quartiere dei Cantones e ammirate le sue famose vetrate in stile modernista. E se volete fare acquisti, questo è il posto ideale, soprattutto se vi piace vestirvi alla moda.

È possibile che ci siano risorse non georeferenziate e, quindi, non sono visualizzate sulla mappa.

Inoltre, La Coruña possiede eccellenti musei come quello di Belle Arti, la Casa de las Ciencias (casa delle scienze), il Domus o il Museo Archeologico, all'interno del Castello di San Antón. All'imbrunire, non c'è niente di più accogliente e romantico del giardino di San Carlos o se preferite un po’di animazione, i giardini di  Méndez Núñez, in pieno centro. Qui si trova il Kiosko Alfonso, oggi sala espositiva e in precedenza cinema con due sale separate dallo schermo con la possibilità di comprare un biglietto d'ingresso più economico... vedendo il film da dietro.

In primo piano

Una delle esperienze più indimenticabili che il visitatore serberà di La Coruña, e della Galizia, è il tramonto dalla Torre di Ercole.

Il sole scompare sul Finis terrae atlantico, con un paesaggio da sogno, davanti all'unico faro romano del mondo ancora in funzionamento, circondato da un parco scultoreo con figure che rappresentano le origini leggendarie della torre e della città: Artabri, di Arturo Andrade; Breogán, di Xosé Cid; Caronte, di Ramón Conde; Ercole e Gerione, di Tim Behrens e José Espora e il gruppo di menhir di Manolo Paz.

La Torre è un'opera dei primi del II secolo dell'architetto di Coimbra Cayo Sevio Lupo. La parte esterna è il risultato del rinnovamento eseguito nel 1791 da parte degli ingegneri E. Giannini (autore delle piante) e J. Elejalde.

 

Itinerario consigliato

Nel centro storico...

Cominceremo dalla piazza dell'Obelisco, nel centro della città, dove potremo osservare la vita frenetica passeggiando per le calles Real e Rego de Auga, le vie più tradizionalmente legate commercio, che sboccano sulla maestosa piazza di María Pita, in cui si può contemplare la bella Casa Consistorial (Comune) in stile modernista. Da questa piazza possiamo addentrarci nella città antica, dove ci immergeremo nella singolare storia di La Coruña, visitando la chiesa di Santiago, romanica del XII secolo, anche se presenta elementi ogivali del XIV e XV secolo; la suggestiva piazza di Azcárraga; la Collegiata di Santa María, costruita fra il XII e il XV secolo, nei pressi del Museo di Arte Sacra; o la piazza e il Convento di Santa Bárbara, che costituiscono un complesso di particolare bellezza.

Prima di lasciare la città vecchia, ci dirigeremo verso il giardino di San Carlos, di fianco al Museo Militare e alla Fundación Luís Seoane, parco romantico molto gradevole all'interno di un antico bastione difensivo (1843) che accoglie la tomba del Generale Moore, morto nella battaglia di Elviña (o di La Coruña) del 1809. È un belvedere perfetto sulla città.

Nel Lungomare...

Lasciamo il centro storico di La Coruña per andare ai Giardini della Real Maestranza, con antichi cannoni di difesa della città e da dove potremo godere di una notevole vista sulla diga di Barrié de la Maza, sull'eccezionale edificio di architettura contemporanea della Torre di Controllo marittimo e sul Castello di San Antón. Da qui scendiamo verso il lungomare verso la Torre di Ercole. È un percorso di straordinaria bellezza in cui ci si offre il panorama sulla rude costa aperta dell'Atlantico.

Vicino al faro romano, lo visitate insieme ai dintorni e all'edificio delle vecchie carceri e continuate a camminare fino all'Aquarium Finisterre, di cui consigliamo la visita, sia per il contenuto che per il paesaggio marino che potremo contemplare. Riprendiamo all'inizio della spiaggia di Orzán, da dove andremo a piedi fino allo stadio di calcio di Riazor, autentico tempio sportivo per gli abitanti di La Coruña, soddisfatti del buon andamento della loro squadra negli ultimi anni. Da questo punto si ha una buona visibilità da lontano della Torre o dell'Obelisco del Millennium.

In centro...

Da qui torniamo al punto di partenza lungo l'Avenida Rubine, piazza di Pontevedra e calle Juan Flórez, in cui si potranno osservare vari edifici modernisti e approfittare della variegata offerta commerciale per comprare qualche souvenir della città.

Da questa via, andiamo verso la piazza di Orense passando prima dalla singolare e recentemente rinnovata piazza del mercato generale, la piazza di Lugo. Da qui ci dirigeremo verso i quartieri dei Cantones de Méndez Núñez, una delle zone più classiche e conosciute della città, e potremo riposare nei giardini del parco una volta terminato il giro. Se abbiamo ancora voglia di camminare, possiamo visitare, nei dintorni, le mostre delle fondazioni Barrié de la Maza e del Centro Socioculturale A Banca A Coruña, il cui edificio è una singolare opera di arte contemporanea, o quelle del modernista Kiosko Alfonso, o persino, per quelli a cui piace il gioco, andare al Casino Atlántico.

 

Dove mangiare

L'offerta gastronomica che possiamo trovare a La Coruña è molto rinomata e variegata; non dobbiamo perderci i frutti di mare e il pesce di prima qualità che viene scaricato al porto, anche se la carne non ha niente da invidiare in quanto a qualità e squisitezza. Le empanadas (pasta di pane ripiena), formaggi e vini della terra sono prodotti che non lasceranno indifferente il visitatore; sono inoltre alla portata di tutti.

Il maggiore numero di locali per mangiare lo troviamo nella zona della Pescadería Vella (pescheria vecchia) nelle vie perpendicolari alla piazza di María Pita e parallele alla calle Real, come la calle FloridaA FranxaSan NicolásGalera e Barrera. Nei dintorni della Plaza de España e verso il Campo di Marte, nel quartiere Atocha, ci sono buoni ristoranti nelle calles San Juan o Ángel Rebollo, per esempio. Nella zona di Cuatro CaminosA Gaiteira e Os Castros ci sono locande e ristoranti in tutte le vie, fra cui si distinguono i locali di Ramón y CajalGeneral SanjurjoAvenida de los Caídos o nella calle Possee.

 

Da non perdere

  • FESTIVAL DE MÚSICA CON RAÍCES (FESTIVAL DI MUSICA CON RADICI)
    Nel mese di aprile si celebra una serie di concerti intorno al soggetto delle radici. Raggruppa tutte le manifestazioni musicali che interpretano i suoni più tradizionali e genuini delle diverse culture europee e mondiali.
  • FESTIVAL MOZART
    Si svolge nei mesi di maggio e giugno. Anche se originariamente si interpretavano solo opere di teatro musicale del Salisburghese, attualmente è aperto alla musica vocale di altri grandi compositori del barocco e dell'italiano Rossini. La magnifica orchestra sinfonica della Galizia, con sede a La Coruña, interpreta buona parte delle opere, sebbene partecipino molti altri solisti e orchestre.
  • HOGUERAS DE SAN JUAN (FALÒ DI SAN GIOVANNI)
    Durante la notte fra il 23 e il 24 giugno vengono accesi innumerevoli falò nella spiaggia di Riazor e in tutti i quartieri della città riun endo gruppi di amici, vicini e famiglie che organizzano grigliate di sardine accompagnate da cachelos (patate cotte con la buccia) e che saltano i falò per allontanare gli spiriti cattivi.
  • FESTE DI MARÍA PITA
    Durante tutto il mese di agosto si celebra la festa grande della città in cui si svolgono svariati eventi come il salone del Libro, la fiera dell'artigianato, le battaglie navali e dei fiori, il trofeo di calcio Teresa Herrera, la fiera taurina, la processione di Santa Margarita e il festival del fumetto. I concerti di musica attuale e popolare e il teatro completano il programma di questo periodo di festa.
  • FESTIVAL DELL'OPERA
    Nei mesi di settembre e ottobre, presso il Palacio de la Ópera, vengono programmate grandi opere della lirica di tutti i tempi. Grande qualità sia degli interpreti lirici che delle orchestre che eseguono le opere a prezzi davvero accessibili.
  • FESTE DELLA (MADONNA DEL ROSARIO)
    Il 7 ottobre si celebra la festa in onore alla patrona della città. La maggioranza degli eventi si svolge nel centro antico.
 
Arriba