itinerarionomekmdifficoltà
R1Circuíto do MONTE DA ESCUSA6,8 kmDificultade azúl
R2Ruta dos MUÍÑOS DE ARMENTEIRA8,2 kmDificultade azúl
R3Ruta dos OUTEIROS DE SILVÁN6,7 kmDificultade azúl
R4Circuíto do VAL DE MEIS13,8 kmDificultade vermella
R5Ruta da CHANCA9,5 kmDificultade vermella
R6Ruta do MONTE SAN MARTIÑO15,2 kmDificultade vermella
R7Panorámica do MONTE CASTROVE12,2 kmDificultade negra
R8Ruta de BORDÓNS13,4 kmDificultade negra
R9Vistas de AROUSA14,3 kmDificultade negra
R10Circuíto de CAMPO LADRÓN17,4 kmDificultade negra

 

I dati dei diversi itinerari si possono visualizzare sul computer e sul GPS mediante i file GPX e KMZ. Le coordinate GPX sono file di scambio di dati tra GPS ed è necessario un programma adattato al proprio GPS per poterli importare. Le coordinate KMZ sono file con dati geografici che si possono visualizzare solo attraverso il programma gratuito Google Earth.

DOCUMENTI COLLEGATI...

R1 - Circuito do Monte da Escusa

R1

È il più facile di tutta la rete, inizia vicino al parcheggio e al punto di accoglienza e fa il giro del Campo da Golf.

Lungo tutto il tracciato,di quasi 7 km, si possono ammirare delle magnifiche viste, sia delle rías di Pontevedra e di Arousa sia delle catene montuose di O Morrazo e di O Barbanza. Alcuni dei tratti passano tra boschi di pini, per cui è facile trovare funghi o vedere cavalli allo stato semiselvatico che pascolano tra gli alberi. Un posto che merita una sosta è l’area ricreativa O Castro, nei pressi della frazione di Poio, dove la bellezza dell’ambiente aumenta per le viste del mare. Nelle vicinanze del villaggio di A Escusa e del suo recinto per cavalli, nella località di Tras do Foxo, l’itinerario condivide un breve tratto di tracciato con l’itinerario 10.

PartenzaParcheggio Campo Golf Meis.
UTM 29T 523150 4702200
 altezza massimadis. accum. positivodifficoltàcollegamenti
520128 mDificultade fácil10
ArrivoAparcadoiro Campo Golf Meis.
UTM 29T 523150 4702200
altezza minimapendenza massimadistanzatempoindice IBP
41812,5%6,8 km40'11

 

DOCUMENTI COLLEGATI...

R2 - Ruta dos Muíños de Armenteira

R2

L’itinerario collega i mulini di Barrantes (Ribadumia) al Monastero Cistercense di A Armenteira (Meis).

Il tracciato coincide in molti punti con il famoso sentiero pedonale dell’itinerario Ruta da Pedra e da Auga, pertanto i ciclisti dovranno moderare la loro velocità ed essere cauti con i passanti. Dai mulini di Barrantes si sale su uno dei primi tratti di bassa difficoltà accanto al fiume Armenteira per poi passare attraverso i ricostruiti mulini di O Serén e il complesso scultoreo singolare del villaggio "Aldea Labrega" a Meis. Il tracciato diventa alto e difficile nell’ultimo tratto, separandosi dal complicato corso del fiume e avvicinandosi al villaggio di Silván. Successivamente, su un tracciato breve asfaltato, l’itinerario si avvicina nuovamente al fiume per arrivare pian piano fino al monastero.

Percorrendo questo itinerario sarà possibile contemplare frondosi paesaggi fluviali e la ricca architettura popolare lungo questo piccolo fiume. Alla fine del tracciato non bisogna perdersi la visita al monastero di A Armenteira. Il percorso è il filo conduttore che consente di sfruttare al massimo questa rete, poiché, a  Barrantes, si collega con gli itinerari 6 e 9 e, ad A Armenteira, con gli itinerari 3 e 5.

PartenzaMuíños de Barrantes. A Ponte Nova.
UTM 29T 518675 4704775
 altezza massimadis. accum. positivodifficoltàcollegamenti
276370 mDificultade fácil3-5-6-9
ArrivoMonastero di Armenteira.
UTM 29T 521300 4701575
altezza minimapendenza massimadistanzatempoindice IBP
1515%8,2 km55'31

 

DOCUMENTI COLLEGATI...

R3 - Ruta dos Outeiros de Silván

R3

Parte nei pressi del fiume e del monastero di A Armenteira. Malgrado si tratti di un itinerario corto, il tracciato è leggermente complicato sul tratto iniziale e finale.

Si percorre pian piano a zigzag tra le case di Vilar, molte in pietra, costruite in modo tradizionale, per addentrarsi nel pressoché sinuoso bosco di A Cova do Raposo. Tuttavia, vale la pena di fare questo piccolo sforzo, giacché, quando il ciclista arriva a Os Outeiros de Silván, tra gli alberi si schiude un limpido orizzonte di verdi valli e paesaggi agricoli e vitivinicoli, macchiati da piccole colline di fitti boschi perenni. La maggior parte del percorso di questo itinerario, sia in direzione nord sia al ritorno verso sud, coincide con l'itinerario 10, e si allaccia a molti altri itinerari.

PartenzaMosteiro de Armenteira.
UTM 29T 521300 4701575
 altezza massimadis. accum. positivodifficoltàcollegamenti
371142 mDificultade fácil5-10
ArrivoMosteiro de Armenteira.
UTM 29T 521300 4701575
altezza minimapendenza massimadistanzatempoindice IBP
26213%6,7 km30'17

 

DOCUMENTI COLLEGATI...

R4 - Circuito do Val de Meis

R4

Per vedere la vallle di Meis il ciclista può seguire questo itinerario circolare che parte dall'area ricreativa di San Tomé de Nogueira.

I ruscelli che accompagnano i ciclisti sul primo tratto, quelli di San Tomé e di Manela, scorrono verso nord fino a formare il fiume Cañón, che confluisce nell’Umia. Il percorso prosegue poi tra l’insieme degli appezzamenti di terreno e la superstrada di O Salnés fino ad arrivare a San Salvador de Meis. Ora i ruscelli di San Martiño e di Campo Ladrón formano una valle che discende verso occidente, mentre l’itinerario inizia una salita dalla falda di A Pedra da Valada per avvicinarsi ai versanti del monte di A Escusa. Sul sentiero conviene visitare la piccola cappella di San Nicolao nella località di Casillaflor. Da qui, ritornando al Monte de Arcos è possibile vedere questa ricca valle da un posto privilegiato per poi terminare il tracciato tra i mulini restaurati di Arcos.

All’inizio il tracciato dell’itinerario coincide con l’itinerario 6 fino ad arrivare nei pressi della chiesa di San Tomé de Nogueira. Nell’area ricreativa coincide anche con gli itinerari 7 e 10.

Circuito do Val de Meis
PartenzaArea ricreativa di Arcos
UTM 29T 524800 4706175
 altezza massimadis. accum. positivodifficoltàcollegamenti
269305 mDificultade 26-7-10
ArrivoArea ricreativa di Arcos
UTM 29T 524800 4706175
altezza minimapendenza massimadistanzatempoíndiceBSP
6814%13,8 km1 h 15'26

DOCUMENTI COLLEGATI...

R5 - Ruta da Chanca

R5

L’itinerario avvicina il ciclista alla sorgente del fiume di A Chanca, bacino fluviale che costituisce uno degli assi della frazione di Meaño, che sbocca nel breve chilometro di costa di questa località quasi dell’entroterra.

Sul fiume vi sono svariati mulini, molti dei quali restaurati, che meriterebbero di essere visitati dopo aver percorso l’itinerario. Dal monastero di A Armenteira, si sale attraversando le località di Valdedeus e Valboa, per poi scendere passando per un bosco misto fino alla riva della sorgente del fiume di A Chanca, dove si congiunge all'itinerario 9; risale dunque verso O Outeiro de Valdedeus e attraversa le sorgenti del fiume Armenteira. In congiunzione con l’itinerario 8 che proviene da Sanxenxo, il ritorno al monastero sarà in discesa, una discesa prima leggera, poi ripida, attraverso i sentieri della località di Caroi.

Questo percorso è caratterizzato dai paesaggi agricoli di piccoli poderi e bosco misto, intervallati da inaspettati e nascosti cruceiros (croci in pietra erette in genere agli incroci) o discese rapide e divertenti.

PartenzaMosteiro de Armenteira
UTM 29T 521300 4701575
 altezza massimadis. accum. positivodifficoltàcollegamenti
418286 mDificultade 23-8-9-10
ArrivoMosteiro de Armenteira
UTM 29T 521300 4701575
altezza minimapendenza massimadistanzatempo indiceBSP
25312%9,5 km50'21

DOCUMENTI COLLEGATI...

R6 - Ruta do Monte San Martiño

R6

Questo itinerario nasce all’incrocio con gli itinerari 7  e 10, e coincide, lungo il primo tratto, con itinerario 4 mentre scende sulla sponda destra del ruscello di San Tomé.

Si separano prima di arrivare alla chiesa del paese e l’itinerario 6 diventa urbano mentre attraversa il centro di Mosteiro, comune cui fa capo Meis. per poi rientrare presto in un ambiente più rurale, serpeggiando le rive del ruscello di San Tomé, del ruscello di Manela e del fiume Cañón. I piccoli villaggi di Quintáns e di A Pubuxeira, tra piantagioni e viti, indicano il percorso al ciclista, che si avvicina alle prime salite sul monte di Zacande, seguite da quelle sul monte San Martiño. Il bosco atlantico e il ripopolamento di pini si fondono tra loro permettendo, di tanto in tanto, di ammirare il panorama della valle di Meis. Man mano che si scende verso Guimeráns e Arosa, le viti iniziano a occupare l’orizzonte, mostrando la ricchezza di queste terre.

PartenzaArea ricreativa de Arcos
UTM 29T 524800 4706175
 altezza massimadis. accum. positivodifficoltàcollegamenti
182275 mDificultade 22-4-7-10
ArrivoArea ricreativa di Arcos
UTM 29T 524800 4706175
altezza pendenzadistanzatempo indiceIBP
2016%15,2 km1 h 40'26

 

DOCUMENTI COLLEGATI...

R7 - Panorámica do Monte Castrove

R7

Dal vigore e dalla freschezza del fiume San Tomé all’interno dell’area ricreativa di Arcos, l’itinerario sale sul versante settentrionale del monte Castrove, da cui si possono ammirare delle splendide viste.

Il tracciato, che coincide con l'itinerario 10, è ampio e facile da seguire, sebbene dopo aver percorso una breve distanza si arrivi molto in alto. Ma sfruttando l’altezza contempleremo i panorami del monte Xiabre, tra Vilagarcía de Arousa e Caldas de Reis; delle terre di Barro, Moraña o Cuntis; e, in lontananza, del monte Xesteiras. Giunti a Pousadoiro la salita è meno ripida fino a Porteliña dos Lagos, dove l'itinerario 10 prende un’altra direzione. Nelle vicinanze troviamo il recinto dei cavalli, la cappella di San Ramón e il piccolo villaggio di A Escusa, con un miele di alta qualità.

Ora l’itinerario volge verso nord e gira intorno alla cima del monte per cominciare una discesa forte e vertiginosa di ritorno verso Arcos.

PartenzaArea ricreativa di Arcos
UTM 29T 524800 4706175
 altezza massimadis. accum. positivodifficoltàcollegamenti
491378 mDificultade 34-6-10
ArrivoArea ricreativa di Arcos
UTM 29T 524800 4706175
altezza minimapendenza massimadistanzatempo indiceIBP
15519%12,2 km1 h42

DOCUMENTI COLLEGATI...

R8 - Ruta de Bordóns

R8

Dalla località turistica di Sanxenxo, il ciclista può inserirsi in questa rete di itinerari partendo da San Pedro de Bordóns.

Nel salire, tra boschi frondosi, il percorso si avvicina a A Chan de Gorita con viste sulla ría di Pontevedra. Si entra poi nel comune di Meaño e si arriva fino ad A Chan do Couto, dove si attraversa la strada che porta ad A Armenteira, un buon posto per scattare delle belle fotografie. Il sentiero raggiunge O Busto e sale tra i pini per avvicinarsi al petroglifo di O Outeiro do Cribo, uno dei tanti, importanti esempi preistorici di arte rupestre della Galizia. Sul petroglifo sono rappresentati cervidi, un labirinto che risale al 1500 o 1000 a.C. e un cavallo con cavaliere che pare risalga al secolo a.C.

Non lontano da qui l’itinerario si collega all’itinerario 5 nei pressi di O Outeiro de Valdedeus e prosegue in direzione dell’umida Tomada da Sobreira, da dove si scende velocemente verso il monastero di A Armenteira.

PartenzaSan Pedro de Bordóns
UTM 29T 517825 4695200
 altezza massimadis. accum. positivodifficoltàcollegamenti
432424 mDificultade 33-5-10
ArrivoMonastero di Armenteira
UTM 29T 521300 4701575
altezza minimapendenza massimadistanzatempo indice IBP
10714%13,4 km1 h 10'48

 

DOCUMENTI COLLEGATI...

R9 - Vistas de Arousa

R9

Dalla chiesa di Sta. María de Simes l’itinerario sale attraverso il margine destro del fiume di A Chanca e si collega all’itinerario 5 che proviene da A Armenteira.

Il bosco non consente di apprezzare il panorama, che ammireremo più avanti, ma ci si sorprende nel vedersi separati dalle costruzioni di un ambiente così popolato. Prima in direzione ovest e poi verso settentrione, l’itinerario prosegue fino al nascosto Castro de Vara, dove si unisce alla superstrada e scorre parallelamente a essa. Lungo la discesa possiamo riposare piacevolmente tra i mulini restaurati del ruscello di Fofán, prima di ricominciare a salire verso il piccolo, ma sorprendente, belvedere di San Cibrán. Dalla cima le vedute meritano tale sforzo: A Lanzada, O Grove, Cambados, le isole di Arousa e di A Toxa...

Più avanti, in discesa per circa tre chilometri, con punti dolci e inclinazioni sinuose, l’itinerario termina accanto al percorso 2, per cui sarà facile avvicinarsi all’inizio del sentiero pedonale di A Pedra e da Auga

PartenzaSimes. Meaño
UTM 29T 519700 4698400
 altezza massimadis. accum. positivodifficoltàcollegamenti
317502 mDificultade moi difícil2-5
ArrivoRego de A Armenteira. A Lomba
UTM 29T 519900 4704675
altezza minimapendenza massima distanza tempo indiceIBP
2020% 14,3 km1 h 40'48

DOCUMENTI COLLEGATI...

R10 - Circuito do Campo Ladrón

R10

È indubbiamente l’itinerario più impegnativo che si collega alla maggior parte degli altri itinerari e coincide con alcuni di essi lungo vari tratti.

Inizia in salita insieme all’itinerario 7, con la difficoltà aggiunta di essere il tracciato di ritorno di quest’ultimo, il che richiede una certa precauzione da parte dei ciclisti. Nei pressi della località di A Escusa il percorso volge verso destra vicino al recinto dei cavalli e si collega all'itinerario 1 per un breve tratto. Discende poi verso Campo Ladrón, attraversa il ruscello dallo stesso nome e si unisce allo sterrato dell'itinerario 3 sopra Silván. Le viste sono meravigliose e il bosco è degno di essere ammirato. Nei pressi di A Armenteira l’itinerario si unisce ad altri, e si può approfittare per risposare nei punti di ristorazione della zona. Il percorso volge verso nord e prosegue verso Os Outeiros de Silván. Attraversa poi il ruscello di San Martiño e corregge la rotta per girare intorno a O Pousadoiro e ritornare attraversando il monte di A Xesteira.

PartenzaArea ricreativa di Arcos
UTM 29T 524800 4706175
 altezza massimadis. accum. positivodifficoltàcollegamenti
487612 mDificultade moi difícil1-3-4-5-6-7
ArrivoArea ricreativa di Arcos
UTM 29T 524800 4706175
altezza minimapendenza massima distanza tempo indiceIBP
15519% 17,4 km1 h 45'71

 

DOCUMENTI COLLEGATI...

Xunta de Galicia

© 2019 Turismo de Galicia | Tutti i diritti riservati
Avviso legale | Contacto | Accesibilidade

Galicia
Arriba